La depressione post – voto dello spin doctor

1008

Ho scelto di fare causa al Movimento Cinque Stelle.  Citerò in giudizio Gigino Di Maio, Robertino Casaleggio, Alessandro Di Battista e Beppe Grillo.

Dal 5 marzo, ogni mattina e dopo una notte insonne mi guardo allo specchio e non vedo più uno spin doctor, ma solo e unicamente spine, aculei, che delegittimano la mia professione, e che mi provocano dolore e imbarazzo.

Sono uno spin sull’orlo di un tracollo psicologico e a qualche settimana dal voto in Molise, per le regionali, e in tanti comuni per le amministrative di maggio, ho smarrito ogni certezza!

Dal 4 marzo notte soffro di un disturbo post-traumatico da stress. E la responsabilità del mio PTSD è solo dei pentastellati. Mannaggia a Di Maio, a Roberto Fico, a Carletto Sibilia e agli altri 137 deputati e 68 senatori eletti dalla Campania alla Sicilia.

Mi aspettavo l’onda gialla, ma a dirla tutta né il sottoscritto, né gli osservatori più attenti e gli analisti più svezzati, immaginavamo che, al di sotto del Volturno ci fosse una percentuale media di consenso al movimento grillino di poco superiore al 45%. Il trauma è stato fortissimo, imprevedibile nella sua irruenza travolgente. Un’onda talmente anomala da spazzare via senza sforzo anche i candidati più radicati sul territorio, amministratori presenti tra la propria gente che non vivono il Palazzo, lontani dalla casta e in prima linea contro i privilegi della cattiva politica. Eppure, la marea gialla non ha risparmiato nulla e nessuno!

Lo psicologo dice che mi devo riposare, altrimenti rischio di far degenerare i problemi di concentrazione, le difficoltà a dormire, gli incubi notturni con Vespa che annuncia gli exit poll o le scuse banali che invento pur di evitare di incappare nelle interviste o nelle dichiarazioni del golden boy di Pomigliano.

I sintomi da stress post – traumatico che da una settimana mi assalgono hanno azzerato le mie certezze. Più che uno spin ho bisogno di un doctor, che mi aiuti in un percorso di riabilitazione.

Intanto, per pagarmi il terapeuta, per recuperare il lucro cessante degli incarichi andati in fumo ho chiesto al mio avvocato di fare causa al Movimento quale causa principale per il mio disturbo.

Diversamente, sono disponibile a ritirare la mia denuncia se il buon Davide mi offre un contratto di consulenza, quale incarico riabilitativo, con la Casaleggio Associati.

Lascia un commento

-ADV-