Grazie a tutti!

9

Roma la capitale. Sant’Agata de’ Goti nel Sannio. Grassano in Lucania. Cosa hanno in comune questi tre comuni italiani? In primis che sono tutti e tre italiani, appunto. E poi che tutti e tre sono stati nominati nel discorso di Bill de Blasio, il nuovo sindaco di New York che, nella notte della sua vittoria elettorale, ha voluto ringraziarli e salutarli in italiano. A Roma, Sant’Agata de’ Goti e Grassano erano le 5 del mattino, al Park Slope Armory di New York, invece, solo le 23. Nonostante il freddo della notte però, siamo sicuri che quel riferimento di de Blasio alla sua Italia abbia emozionato più di una persona. Ora la curiosità è capire se quel riferimento, un po’ – diciamolo – fuori le righe, sia frutto di quel grande sentimento di riconoscenza che il public advocate italo-americano nutre nei confronti della sua terra, o semplicemente l’ennesima trovata – azzeccata – del suo spin-doctor che ha trovato così un modo clamoroso e spettacolare per rafforzare quella immagine di grande generosità ed umanità che i media hanno attribuito al candidato dei democrat. Noi, delle due, scegliamo la prima. Perché probabilmente Bill de Blasio avrà rivendicato il suo diritto, nella sua notte, a ringraziare e ricordare i suoi affetti. Di sicuro, l’effetto mediatico, voluto o meno, è stato strepitoso. E chi non ci crede può chiedere ai santagatesi ed ai grassanesi. Loro sicuramente avranno – abbiamo – apprezzato il gesto del nuovo sindaco di New York.