Referendum sul reato di clandestinità, Grillo ha perso ma guadagna voti?

507

È vero. Grillo e Casaleggio hanno perso. Ma probabilmente avranno guadagnato dei voti. Il referendum fra gli iscritti sulla depenalizzazione del reato di clandestinità ha sconfessato la linea del “guru” e del fondatore del Movimento 5 Stelle. Però, paradossalmente, potrebbe essere addirittura un bene per il movimento.

Beppe Grillo fonte foto: flickr.com - Elena Torre
Beppe Grillo fonte foto: flickr.com – Elena Torre

I motivi? In primis, come ha confessato lo stesso Casaleggio, “così dimostriamo finalmente che non siamo io e Grillo a comandare“ e quindi l’idea di un movimento guidato dai cittadini si fa sempre più forte. Inoltre, attesta come gli iscritti e gli elettori possano pensare diversamente dai “capi” del movimento e quindi possano immedesimarsi di più.

Vero che il sistema è migliorabile. Vero che l'”avviso” per la votazione è arrivato tardi. Pur tra mille lacune ed errori, Grillo e Casaleggio hanno dimostrato (o hanno dato l’impressione di farlo) che il movimento può pensarla anche diversamente da loro. E, nel caso, avranno guadagnato altri voti.

P.S. Chissà se il Partito Democratico avesse consultato la base sulla votazione riguardante il Presidente della Repubblica e/o sui governi di larghe intese targati Monti e Letta cosa ne sarebbe scaturito…

Lascia un commento